sanremo

Arisa alla conferenza stampa dice che è uno dei suoi giorni e poi, agli scandalizzati, spiega che è una cosa naturale. Come fare la cacca, dice.  Barbara Berlusconi ha fatto la valletta per cinque giorni mascherata da Emma. Dice bene la Lucarelli: si è riso di più al funerale di Mandela che al monologo di Pintus. Pintus è il comico preferito da Mattarella. Concita Wurst, consentitemi di essere politicamente scorretto, è  esteticamente inguardabile. Tradotto: fa cagare. Il papà dei sedici figli dice che è tutto merito di Dio e che alla famiglia ci pensa la Provvidenza. Sbaglia, è la Previdenza. Comunque un consiglio. Smetta di invitare a cena lo Spirito Santo. Lara Fabian grande voce. Ma perché canta: sto mala, ma dirlo cosa vala? Dieci e lode a Malika, la meglio e la più simpatica con la sua macchinetta per i denti, a Coruzzi e Grazia De Michele che mi hanno perfino commosso (ho la commozione facile) a Bianca Atzei quando canta Ciao amore ciao come avrebbe voluto che la cantasse Luigi Tenco. A Virginia Raffaele dieci e lode lode.
Zero spaccato a me che ho creduto che Ornella  Vanoni fosse proprio Ornella Vanoni e mi sono detto: ammazza che simpatica ed autoironica che è diventata Ornella Vanoni. Carlo Conti, Luca e Paolo ci fanno ripiombare nell’Italia provinciale e prebellica. Fanno gli scongiuri toccandosi i coglioni. Pensando di far ridere. A me ha fatto ridere Rocco Tanica quando, parlando di Concita Wurst, ha detto: “Mi è piaciuto quel barbetta”. Avete visto viperetta, il presidente della Sampdoria? Ci siete cascati anche voi: era Virginia Raffaele. Conti alla fine era contento, ha fatto quasi il 50 per cento. Più di Matteo Renzi.

Comments

comments

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Notify me by email when my comment gets approved.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>